IF - comitati per l'imprenditoria femminile - http://www.imprenditoriafemminile.camcom.it/

Liguria - Bando botteghe e negozi dell'entroterra (scad. 29/07/2016)

14 June 2016

Stampa

In attuazione della Legge 26 del 22 dicembre 2015 e degli indirizzi del Growth Act è stato approvato il bando che finanzia, mediante un contributo a fondo perduto, le iniziative volte a mantenere in vita le piccole imprese commerciali, presenti nelle aree interne della Liguria.

Sulla base dei criteri definiti nella legge sono stati individuati i comuni non costieri nei quali devono essere localizzate le imprese beneficiarie dei contributi, elencati nell'allegato.

Le risorse finanziarie assegnate dal bando, che costituisce una prima applicazione della legge e il cui risultato sarà oggetto di un primo monitoraggio, sono pari a 1 milione di euro. La dotazione è stata suddivisa per territorio provinciale in base al numero delle imprese esistenti e pertanto:

Le risorse sono indirizzate a favore dei soggetti che effettuino la vendita al dettaglio di esclusivi beni alimentari o "misti" (alimentari e non), essendo ritenuta prioritaria la salvaguardia di queste realtà per il carattere di presidio sociale che esse assumono.

Allo scopo di valorizzare gli interventi effettuati da giovani imprenditori sono previste maggiorazioni del contributo nei loro confronti. La percentuale standard dell'agevolazione è fissata nel 40% dell'intervento ammissibile (la cui soglia minima è di 5.000 euro e quella massima di 20.000 euro).

Sono previste le seguenti maggiorazioni del contributo nel caso:

La modulistica è disponibile presso le Camere di commercio, Filse e scaricabile in questa pagina.

Le domande di contributo devono essere trasmesse, via PEC o raccomandata postale AR, dal 1° luglio al 29 luglio 2016 alla Camera di commercio territorialmente competente e quindi Camera di commercio di Genova o Camera di commercio delle Riviere di Liguria - Savona Imperia La Spezia.

Gli uffici territoriali delle Camere ubicate nelle 4 Province sono a disposizione per fornire alle imprese un servizio di sportello informativo per eventuali delucidazioni e informazioni sul bando e sulle modalità di presentazione delle domande.

La concessione delle agevolazioni e la conseguente erogazione sarà effettuata dalla Filse.