IF - comitati per l'imprenditoria femminile - http://www.imprenditoriafemminile.camcom.it/

Perché il mondo ha bisogno delle donne imprenditrici

27 October 2014

Stampa

Il potere delle donne nel business è stato al centro di tutto il 2014, dal momento che più società, istituzioni finanziarie, comunità e paesi investono nell’imprenditoria femminile. Sempre più si sta facendo nei confronti della donna cosa che tantissime organizzazioni da World Bank a Coca Cola hanno già capito da anni: che le donne sono cruciali alla crescita economica nel mondo.
Le donne imprenditrici tendon a vedere il mondo in modo diverso e fanno le cose in modo diverso.
Questo è proprio vero pensando a donne come Coco Chanel che ha imparato il mestiere di sarta da bambina, Estée Lauder che ha trasformato la sua passione per la cura della pelle in un impero della cosmesi o come Oprah Winfrey il cui business nei media si è focalizzato nell’aiutare le donne a raggiungere e a sfruttare il proprio potenziale.
Secondo il Global Entrepreneurship Monitor, ci sono 126 milioni di donne che stanno gestendo nuovi business e altre 98 milioni che sono nella fase di iniziare nuove attività.
Nonostante questi numeri, il gap con “i numeri” degli uomini è molto elevato.
Solo in 7 paesi c’è lo stesso numero di donne imprenditrici e di uomini imprenditori: Panama, Tailandia, Ghana, Ecuador, Nigeria, Mexico e Uganda, mentre in alcuni paesi come ad esempio il Pakistan a stento si trovano donne imprenditrici.
In USA, ad esempio le donne imprenditrici rappresentano 3 su 10 imprenditori e impiegano il 6% della forza lavoro totale.
Quali sono le sfide più importanti che una donna imprenditrice deve affrontare?

(continua a leggere su pltv.it)