IF - comitati per l'imprenditoria femminile - http://www.imprenditoriafemminile.camcom.it/

Treviso - Contributi per favorire l'innovazione, la competitività, per l'applicazione di tecnologie avanzate e la salvaguardia dell'ambiente (scad. 10/11/2014)

18 September 2014

Stampa

La Camera di commercio di Treviso ha indetto un concorso per favorire l'innovazione, la competitività, per l'applicazione di tecnologie avanzate e la salvaguardia dell'ambiente. Le agevolazioni previste dal presente Bando consistono in contributi in conto capitale concessi in conformità ai sensi del Regolamento (UE) n. 1407/2013 (aiuti "de minimis") e al Regolamento (UE) n. 702/2014 per le imprese operanti nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli.

Il Bando è dotato di un fondo complessivo di € 900.000,00, così ripartito nelle seguenti Linee di intervento:
Linea 1: Mappatura dei bisogni di innovazione e identificazione delle azioni per la soluzione di tali bisogni, € 100.000,00;
Finalità: favorire l'approccio all'innovazione, intesa nel suo significato più ampio, definizione dei bisogni e delle soluzioni.
Linea 2: Sviluppo di progetti, prodotti e servizi innovativi, € 270.000,00;
Finalità: realizzazione di progetti innovativi in collaborazione con professionisti, società/centri/laboratori di ricerca specializzati (pubblici e privati), Università e centri di trasferimento tecnologico.
Linea 3: Capitale umano qualificato in azienda, € 80.000,00;
Finalità: attivazione di nuove professionalità' in azienda, per l'apporto di specifiche competenze.
Linea 4: Tecnologie dell'informazione e comunicazione (ICT), € 300.000,00;
Finalità: - adozione di tecnologie dell'informazione e comunicazione (ICT) innovative, per una maggiore efficienza/efficacia delle attività produttive e di servizio e/o per impedire la contraffazione dei prodotti a tutela delle produzioni caratteristiche e dei prodotti innovativi; - introduzione di strumenti e sistemi avanzati di gestione dei processi organizzativi e gestionali interni, sia nei confronti della clientela e del mercato che delle imprese fornitrici.
Linea 5: Interventi per la competitività aziendale e la tutela dell'ambiente, € 150.000,00;
Finalità: coniugare le esigenze di produttività e competitività con il rispetto e la salvaguardia dell'ambiente, attraverso processi di produzione e valorizzazione di prodotti, processi produttivi od organizzativi o servizi/strumenti che, rispetto alle alternative disponibili, comportino la riduzione dell'inquinamento, dell'uso di risorse e una migliore gestione del processo produttivo.

Nelle "Schede di intervento" relative alle Linee medesime vengono dettagliatamente specificati gli interventi ammissibili, gli investimenti minimi e gli importi massimi del contributo.

Chi può partecipare
Vi possono partecipare le microimprese, le piccole imprese e le medie imprese (in breve PMI) - così come definite nell'allegato I del Regolamento (CE) n. 800/2008 della Commissione del 6 agosto 2008, aventi sede legale e/o unità operativa (escluso magazzino o deposito) nella provincia di Treviso, in regola con le iscrizioni alla Camera di Commercio di Treviso, con il pagamento del diritto annuale e con la comunicazione di inizio attività, attive alla data di presentazione della domanda.

Ammontare del contributo
Il contributo sarà determinato, secondo l'intensità di aiuto e nei limiti di massimale indicati per ciascuna Linea, sull'importo complessivo delle spese ammissibili, al netto dell'IVA, sostenute e rendicontate entro le date prescritte.
Sono previsti massimali diversi sia nel caso di partecipazione da parte di imprese femminili o giovanili secondo le definizioni stabilite dalla normativa vigente in merito, di imprese in possesso del "Rating di Legalità" e di Imprese iscritte al Registro delle imprese dal 1° ottobre 2012.

Presentazione delle domande
Le domande di partecipazione, da redigersi utilizzando l'apposita modulistica, devono essere spedite dal 27 ottobre 2014 al 10 novembre 2014 esclusivamente in modalità telematica con firma digitale attraverso lo specifico sportello on line "Contributi alle imprese", all'interno del sistema Webtelemaco di Infocamere - Servizi e-gov, collegandosi al seguente indirizzo (attivo - per la vera e propria creazione telematica della domanda - dai primi giorni di ottobre 2014): https://webtelemaco.infocamere.it/newt/public.htm (quindi cliccare sulla sezione in alto a destra "Servizi e-gov", quindi "Contributi alle imprese").

Valutazione delle domande e ammissione al contributo
Le domande saranno esaminate dalla Camera di Commercio con l'apporto di una Commissione tecnica, al fine di valutarne l'ammissibilità sia rispetto ai requisiti soggettivi e amministrativi previsti dal Bando, sia rispetto ai contenuti dei progetti proposti. La valutazione delle domande e l'ammissione a contributo avverrà con l'assegnazione di un punteggio a ciascun progetto, in base a criteri predefiniti, oltre che in relazione al giorno di presentazione di ogni singola domanda.

Spese ammissibili
Le attività progettuali devono essere avviate solo a partire dal 25/07/2014, data di pubblicazione del Bando nell'Albo camerale informatico della Camera di Commercio di Treviso.
Sono ammissibili le spese specificate in funzione di quanto previsto per ciascuna Linea di intervento sostenute a partire dal giorno successivo alla presentazione della domanda e fino al termine fissato per la presentazione delle domande di erogazione del contributo.

Realizzazione del progetto e rendicontazione
Le domande di erogazione del contributo e le relative rendicontazioni finali dovranno essere presentate alla Camera di Commercio a partire dal 1 luglio 2015 e entro il 10 luglio 2015.

La Commissione Tecnica esaminerà le documentazioni finali valutando la compatibilità e la congruità tra le azioni ammesse a contributo e quelle concretamente realizzate, nonché i risultati raggiunti rispetto agli obiettivi del Bando.

Scarica il bando e gli allegati

 

Per informazioni:
Camera di Commercio di Treviso
Ufficio Promozione Interna
tel. 0422 595402 - fax 0422 595672
e-mail: promozione.interna@tv.camcom.it

 

 

 

 

*

Sono previsti massimali diversi sia nel caso di partecipazione da parte di imprese femminili o giovanili secondo le definizioni stabilite dalla normativa vigente in merito, di imprese in possesso del "Rating di Legalità" e di Imprese iscritte al Registro delle imprese dal 1° ottobre

2012